Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Oasi WWF Pian Sant'Angelo

L'Oasi WWF di Corchiano e Gallese: Una passeggiata all'aria aperta tra sentieri nascosti e campi incontaminati

L’Oasi WWF di Pian Sant’Angelo è un luogo splendido da scoprire nel Lazio più nascosto. 

Collocata tra Corchiano e Gallese il parco è costituito per il 60 % di campi di agricoltura biologica: oliveti, vigne, grano, noccioli.  Il resto è coperto da una vegetazione che assume forme naturali e selvagge. Piante rampicanti e alberi da forme contorte caratterizzano la zona boscosa.

L’intera area supera i 250 ettari di terreno. La parte agricola del parco è aperta a tutti. Il Percorso Natura, che attraversa l'area boscosa e selvaggia, è invece accessibile solo su prenotazione con la guida del parco.

Parte iniziale del Percorso Natura

Parte iniziale del Percorso Natura

Area di sosta nell'Oasi

Area di sosta nell'Oasi

Ginestre nell'Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Ginestre nell'Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Un campo coltivato nell'Oasi

Un campo coltivato nell'Oasi

I segni del tempo

Le forre solcano l’area e sul loro fondo umido scorrono torrenti e corsi d’acqua. Le forre sono siti morfologici unici in Europa: profonde gole di tufo vulcanico scavate dai fiumi nel passato.

È certo che la civiltà falisca si stabilì in quest'area; l'ambiente delle forre, infatti, era perfetto per la nascita di insediamenti. Le testimonianze falische si rivelano durante la visita. Degli esempi sono l’acquedotto falisco di “Ponte del ponte” e la Tomba del Capo, oltre a sparse necropoli rupestri. 

 

La fauna

L’oasi per le sue caratteristiche offre riparo a molte specie che risentono dell’impatto dell’uomo. Il gatto selvatico, raro e difficile da trovare, è l’animale simbolo del territorio. Trovano rifugio istrici, tassi, puzzole, cinghiali, martore, la testuggine comune e la raganella.
Da notare la presenza del gambero di fiume, specie ad alto rischio che soffre l’inquinamento. Questo indica la purezza dei corsi d’acqua.

Molti anche i volatili: fagiani, quaglie, poiane, il gheppio, falco pellegrino, falco pecchiaiolo, lo sparviere, il lodolaio. Presenti anche molti uccelli notturni come il gufo comune, il barbagianni, l’allocco, la civetta e l’assiolo.

Sentiero nell'Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Sentiero nell'Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Corso d'acqua nell'acquedotto falisco

Corso d'acqua nell'acquedotto falisco

Acquedotto

Acquedotto "Ponte del ponte"

Tomba del Capo

Tomba del Capo

Prenotazione della visita e contatti

L’Oasi è aperta da gennaio a luglio e da settembre a dicembre.

Per visitare il Percorso Natura contattare la guida WWF dell'Oasi. Questa area è proprietà privata quindi è vietato accedere senza la guida.

Le visite guidate si svolgono per lo più il sabato e la domenica di mattina. Per altri orari consigliamo di contattare la guida.

Orari: Per il caldo, la mattina d'estate le visite sono sospese. Le visite del pomeriggio ci sono alle 15:45.

Telefono: 345 7576224

E-mail: piansantangelo@wwf.it

L'escursione: Percorso di media dificoltà. Durata 3 ore circa. Consigliate scarpe da trekking e pantaloni lunghi.

Indirizzo: L’entrata dell'Oasi WWF si trova sulla strada Prov. San Luca, I° tronco al km 6,500, segnalata da un’insegna, vicino il Comune di Corchiano.

 

Visita i parchi dell'Agro Falisco, visita anche il Monumento Naturale delle Forre di Corchiano!

Dov'è l'Oasi WWF Pian Sant'Angelo

Copyright© 2018 - Tutti i diritti riservati

InAgroFalisco è un progetto di Robin Network S.R.L.S. - P. IVA 14383081008 | Sede legale Via Eleonora Duse 53, Roma

E-mail: info@inagrofalisco.it

Please publish modules in offcanvas position.